giugliano chef

Cosa sarebbe un menu senza il suo chef? Tutto in una cucina racconta del suo interprete e i freschi da banco di Mimì’s non sono da meno. La tradizione di Mimì alla Ferrovia parla la lingua di Salvatore Giugliano chef del ristorante in via Alfonso D’Aragona che, per far conoscere in tutto il mondo il meglio di Napoli, ha tradotto le ricette di famiglia in versione da asporto. Ecco la nostra storia raccontata dall’inizio. In principio furono le ricette di Mimì alla Ferrovia. Cucina napoletana, piatti del popolo, ingredienti rigorosamente campani che, dal Dopoguerra ad oggi, hanno reso famoso in tutto il mondo il centro storico di Napoli. Oggi Parmigiana di melanzane, Sartù di riso,  Gattò ai friarielli,  Peperone ripieno e Lasagne alle melanzane, ovvero le ricette principali della cucina casereccia napoletana, trionfano in tanti corner gastronomici d’eccellenza. Perché? Lo abbiamo chiesto a Salvatore Giugliano…

parmigiana

Alzi la mano chi non ha pensato almeno una volta che il nome parmigiana, per indicare il famoso piatto a base di melanzane fosse dovuto al parmigiano? Quindi la parmigiana non è napoletana? Scopriamolo insieme! Dove è nata la parmigiana di melanzane? La storia di questo piatto è un intreccio di radici. Le piste del piccolo giallo gastronomico sono 3. La prima è più scontata e vuole i natali della parmigiana nel centrale Ducato di Parma, intorno al 1400. Il nome, in questo caso, deriverebbe da un particolare modello di cottura degli ortaggi, a strati: tipico dei cuochi di quel regno. Una preparazione molto simile alla parmigiana, no? L’ipotesi però è contraddetta dalla letteratura gastronomica del Regno delle due Sicilie. Le mele insane (melanzane) sembra siano state introdotti nel Sud Italia addirittura dagli Arabi. In questa versione della storia, il nome deriverebbe dalle “parmiciane”,…

le 'mpustarelle di Enzo Coccia

Dove si possono assaggiare i prodotti di Mimì’s? Tra i tanti corner legati alla nostra distribuzione siamo andati a verificarlo con mano in una delle pizzerie che fanno grande l’arte bianca napoletana: La Notizia di Enzo Coccia. Enzo prepara con i nostri peperoni l’antica specialità, un tempo marenna dei lavoratori:  la ‘Mpustarella. Scopriamola insieme. Chi lo dice che i freschi da banco di Mimí’s vadano gustati solo al naturale? In realtà le vaschette con le ricette originali di 5 piatti della tradizione di Mimi alla ferrovia, sono anche ottime basi per sbizzarrire la creatività. Le ‘mpustarelle di Enzo Coccia, pizzaiolo e napoletano DOC, con la passione per gli accostamenti gourmet, sono l’esempio concreto di tutte le potenzialità delle nostre vaschette.. Cosa sono le ‘Mpustarelle Filo conduttore di questa storia e di tutti i racconti di Mimì’s è sempre lei: sua maestà la tradizione napoletana….

gattò

Da dove viene la parola gattò? Qui vi raccontiamo la storia della torta nuziale più particolare di sempre: tanto innovativa da essersi trasformata in uno dei perni della cucina napoletana. La gastronomia partenopea è un po’ come la sua città, piena di racconti e mistero, come la storia del  sartù. Ora è la volta di un piatto meno trionfale, ma altrettanto buono: il gattò! La storia… C’era una volta una regina … sembra una favola, ma l’aneddoto che stiamo per raccontarvi è un fatto che collega le cronache del 700 ai giorni nostri, passando per un piatto: il gattò di patate, che ormai è un pezzo di storia di Napoli e di tante altre città grazie a Mimì’s. La regina in questione è  Maria Carolina D’Asburgo   che andò in sposa a Ferdinando I di Borbone nel 1768. Al suo banchetto di nozze, tra le…

ritratto della nostra tavolata

Parmigiana di melanzane, sartù di riso, peperone ripieno, gattò di patate e lasagne: la tavola di Mimì’s è sempre imbandita con le più prelibate specialità della cucina napoletana, ma chi si viene ad assaggiarle? Ecco il ritratto della nostra tavolata. Le abitudini cambiano, il gusto resta! In principio c’erano la mamma e la nonna che ogni mattina si alzavano di buon ora e mettevano sul fuoco quello che avevano trovato al mercato. E la domenica? Cinema, teatro e spot hanno raccontato tanto (spesso troppo) della passione delle donne di Napoli, per la convivialità. Ore e ore domenicali votate al sacro culto del pippiare del ragù, sono ormai immagini condivise. Oggi però le cose sono un po’ cambiate. Mamme e nonne buongustaie esistono ancora , ma ad essere diminuito è il tempo da dedicare ai fornelli! Quindi? Addio alla buona tavola? Certo che no! Basta…

sogno napoletano

Perché un ristorante napoletano di successo decide portare in giro per il mondo le sue ricette? Qui vi raccontiamo il sogno di Mimì alla Ferrovia attraverso le specialità di Mimì’s! Mimì alla Ferrovia dal 1943 è sinonimo di tradizione napoletana a tavola. Un menu ricco di suggestioni antiche che partono da un classico: il peperone ripieno alla Mimì, un must da provare per tutti gli appassionati di cucina partenopea. Ma non c’è solo “’o puparuol mbuttunat”.  Il menu di Mimì alla Ferrovia porta in tavola la cucina popolare napoletana: quella verace, con ricette che si tramandano da generazioni. Ma perché trasformare piatti legati al territorio in specialità destinate a tutto il mondo attraverso i freschi da banco di Mimì’s? Il nostro sogno Napoli ha una tradizione gastronomica che tutti le invidiano. La pizza è il piatto più mangiato e in tanti paesi non si…