salvatore giugliano

Nel 2011 inizia la sua esperienza culinaria al “Marennà” dove comincia ad apprendere alcuni segreti del mestiere. A marzo 2012 entra nella cucina del ristorante “Quattro passi” per poi far tappa al “Faro di capo d’orso”. Fra un’esperienza e l’ altra torna sempre ai fornelli del ristorante di famiglia dove , pian piano, cerca di rivisitare i piatti della tradizione.

È al ristorante il “Mosaico” che il suo bagaglio culinario si arricchisce notevolmente. Nel febbraio 2015, l’irrefrenabile voglia di conoscere tradizioni gastronomiche differenti lo spinge fino in Giappone. Tre le tappe fondamentali: il ristorante “Rakushin” ad Osaka, il “Nishikawa” a Kyoto e il “Tsuyama” a Tokyo.

 

Il suo cuore lo riporta sempre alle origini, nella cucina di Mimì alla ferrovia in Via Alfonso d’Aragona, culla di una tradizione gastronomica conosciuta in tutto il mondo, per deliziare gli ospiti di sempre e i nuovi amici di Mimì.
La formazione dello Chef Salvatore Giugliano e l’iniziale supporto dell’amico Nino Di Costanzo, Chef due stelle Michelin, insieme al desiderio di proporre piatti della tradizione culinaria partenopea in tutto il mondo, con un’attenzione alle nuove tendenze alimentari del mercato, ha condotto ad uno studio di ottimizzazione delle ricette storiche di Mimì alla Ferrovia che sono state alleggerite e private di carni, senza che ciò comportasse alcuna rinunzia al gusto e al sapore della ricetta originale. È con questa filosofia che nasce la linea di piatti pronti freschi Mimì’s: piatti gustosi, che sposano la tradizione gastronomica alle esigenze di chi desidera mangiare più leggero e naturale.